DELEGAZIONE DI RIO DE JANEIRO

Il giovane musicista DIEGO SALVETTI (di Urgnano -Bg) virtuoso della chitarra a 7 corde incontra in Brasile uno dei suoi grandi miti, il chitarrista TOQUINHO grazie al manager Moretti rappresentante dei bergamaschi nel mondo di Rio de Janeiro. Diego Salvetti, qualificato musicista diplomatosi a pieni voti al Conservatorio G. Donizetti di Bergamo e grande virtuoso della chitarra a 8 corde, qualche anno fa lasciò Urgnano (Bg) per abbracciare il Brasile (da lui sempre amato) andando a vivere con sua moglie brasiliana e la loro figlia piccola, a Peabiru, cittadina vicino a Curitiba (Paranà) dove si fa apprezzare nell’ambiente musicale per il suo stile e preparazione artistica  e aprendo una propria eccellente scuola di musica che coinvolge vari giovani musicisti e artisti brasiliani interessati all’arte (non facile) delle 8 corde. Nell’incontro in San Paolo (BR) con il rappresentante dell’ente bergamaschi nel mondo,  Raimondo Moretti (che si occupa di grandi eventi ed è produttore dell’artista brasiliano Toquinho) Diego Salvetti apprende tutta una serie di nozioni e suggerimenti  utili a meglio affrontare quel suo percorso professionale artistico in Brasile sino a svelare quel “suo desiderio da sempre presente in lui” di incontrare quel suo mito brasileiro e cioè il chitarrista cantante  TOQUINHO. Nei mesi scorsi, finalmente Raimondo Moretti riesce ad esaudire quel desiderio, facendo incontrare queste “due generazioni artistiche differenti fra loro” che si sono confrontate con interesse sul virtuosismo chitarristico di Diego che suona una particolare chitarra a 8 corde contro le 5 della classica tradizionale usate invece dal grande artista brasiliano. E’ stato un momento emozionante per Diego che è anche riuscito a far ascoltare anche alcuni suoi brani inediti e registrare alcuni video con Toquinho che fa i complimenti (sinceri) per il suo modo di comporre e di interpretare gli inediti ma anche per la canzone “Acquarello” rivisitata strumentalmente in una versione speciale fatta da Diego in omaggio all’artista.

 

Raimondo Moretti si trova in questi giorni e sino al 28 ottobre in Bergamo per una serie di progetti che legano l’Italia al Brasile.